Per il neofita, ecco quale attrezzatura di base deve sicuramente avere per poter realizzare le fotografie in studio

Studio fotografico
Studio fotografico, foto di Alexander Dummer su Pexel

Fotografia: scrittura con la luce. Dosando bene la luce possiamo scrivere in “bella calligrafia”.

Far arrivare la giusta quantità di luce al sensore corrisponde ad una buona fotografia; nella realtà dipende dal tipo di soggetto, da quale risultato si vuole ottenere e da quale tipo di lavoro dobbiamo eseguire anche in postproduzione.

E’ possibile dosare la quantità di luce impostando il valore ISO per la sensibilità del sensore e la coppia tempo di esposizione / apertura del diaframma.

La luce passa attraverso le lenti dell’obiettivo, supera l’apertura del diaframma, oltrepassa il varco dell’otturatore e colpisce il sensore.

E’ possibile idealizzare un’attrezzatura base per le foto da studio per il neofita:

Nikon f601, 1991
Nikon f601, 1991

Macchina fotografica: esistono diverse tipologie di macchine fotografiche; per praticità è consigliabile utilizzare una reflex digitale.

Obiettivo: suggerisco sempre come dotazione minima uno zoom con focali di riferimento intorno al 35/70 mm.

Cavalletto: per la macchina fotografica, è meglio in metallo e con la testa a 3 movimenti. Invece, se si desidera anche fare delle riprese video, consiglio la testa fluida.

Optional: Caricabatteria, batteria di riserva e scheda di memoria di riserva risultano indispensabili soprattutto quando si devono fare molte foto e/o si lavora fuori sede.

Set pulizia: le lenti sono molto delicate, presentano dei trattamenti superficiali che non devono essere rigati, in particolare le lenti in vetro/plastica.

Foglio bianco: in formato A4 per fare il bilanciamento del bianco.

Light Box: utile per fotografare oggetti di piccole dimensioni.

Sfondi: in stoffa o carta di colore

  • grigio: (possibilmente non uniforme) grigio medio 50%.
  • nero: per evitare i riflessi colorati su oggetti lucidi.
  • bianco: per schiarire ombre o da usare come pannello riflettente.

Scala colore: utile per la calibrazione del visore della macchina fotografica, dello schermo computer/device e per la stampa fine art.

Sorgenti luminose: una coppia di lampade o di lampeggiatori da studio, due stativi, diffusori e ombrelli.

due obiettivi
due obiettivi

E’ utile avere anche una buona quantità di teli di colore nero per mascherare i riflessi indesiderati.

Se sei interessato all’argomento, puoi contattami senza impegno.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.